Giornata di studio dedicata a Remo Fasani | Pro Grigioni Italiano

Giornata di studio dedicata a Remo Fasani

Articolo - Giornata di studio dedicata a Remo Fasani

11.11.2022

Il lavoro di critico e di poeta di Remo Fasani rappresenta un corpus di enorme valore non ancora del tutto conosciuto come meriterebbe: a cento anni dalla sua nascita la Pro Grigioni Italiano intende rendergli omaggio, organizzando una giornata di studio presso l’Università di Zurigo, che permetta di ripercorrere la sua produzione letteraria nonché sottolineare la dimensione “umana” e di ricercatore. 

Si pregano tutti gli interessati di inviare una proposta d'intervento entro il 29 gennaio 2022 a info@pgi.ch

 

Remo Fasani è nato a Mesocco il 31 marzo 1922.
Dopo la scuola dell’obbligo nel paese natale, ha proseguito gli studi alla Magistrale di Coira e presso le Università di Zurigo (dove si è laureato con una tesi su Manzoni) e di Firenze. Ha insegnato nelle scuole secondarie di Poschiavo e di Roveredo e alla scuola cantonale di Coira. Dal 1962 al 1985 è stato professore ordinario di lingua e letteratura italiana all’Università di Neuchâtel. Si è spento a Grono il 27 settembre 2011.
È stato autore di poesia, traduttore (dal tedesco e dal francese) e studioso di letteratura.
La sua opera poetica si articola in quattro diversi periodi: il primo, corrispondente alle raccolte Senso dell’esilio (1945) e Un altro segno (1965), in cui la montagna è una presenza dominante; il secondo, in cui si delinea l’impegno civile, in particolare su temi legati all’ecologia, che si esprime in Qui e ora (1971) e Oggi come oggi (1976); il terzo, in cui si sintetizzano i due periodi precedenti con la raccolta Tra due mondi (1983); infine, il quarto, coronato dalla raccolta Un luogo sulla terra (1992), che completa e supera il cerchio artistico condotto fino a quel momento. A testimonianza del suo talento, Remo Fasani ha ottenuto il premio Schiller nel 1965, nel 1975, nel 1983 e nel 2001, nonché il premio grigione per la cultura nel 1994.

 

Adesione al convegno: modalità operative 
1) Proposta interventi
Tutte le studiose e tutti gli studiosi che desiderano partecipare sono invitate/i a inviare, entro il 29 gennaio 2022, una proposta di intervento all’indirizzo indicato. La proposta dovrà contenere le seguenti informazioni:

a) titolo dell’intervento;

b) riassunto di lunghezza compresa tra le 10 e le 15 righe;

c) breve profilo biobibliografico.
Il Comitato organizzativo vaglierà l’effettiva pertinenza delle proposte rispetto all’argomento e all’articolazione del convegno. 
La durata degli interventi durante la giornata di studio sarà contenuta entro i 15 minuti. 


2) Definizione del programma e pubblicazione degli atti 
La pubblicazione del programma definitivo del convegno è prevista entro fine aprile 2022.
I contributi approvati e presentati al convegno saranno successivamente pubblicati sui «Quaderni grigionitaliani» (Qgi). Se ne richiederà pertanto l’invio in tempo utile perché il Comitato editoriale, congiuntamente al Comitato organizzativo, possa svolgere con cura le operazioni di lettura e valutazione, presumibilmente intorno alla metà di dicembre 2022.

 

Per qualsiasi ulteriore informazione, si prega di telefonare allo 081 252 86 16.


 


Alle date


Le date che appongo alle poesie
Potranno sembrare agli altri
Inopportune, controproducenti, 
come di chi scrive non più d’un diario.

Ma per me racchiudono due sensi: 
fissare l’attimo e il suo baleno 
con cui la poesia si annuncia; 
e segnare il commino della mia vita, 
vederlo nel cangiante moto del tempo
e guardarlo immobile e colore dell’eterno.

 

7 novembre 1982

 

 


Data
11 novembre 2022

Luogo
Università di Zurigo

Ore
dalle 9.00 alle 17.30 
 

 

 

 

Comitato organizzativo:

Aixa Andreetta, Paolo Fontana, Silva Brocco Ponzio, Rodolfo Fasani, Andrea Paganini, Pietro Montorfani, Laura di Corcia, in collaborazione con la Prof. Dr. Tatiana Crivelli (UZH).

 

 

 

Documenti