Pro Grigioni Italiano

Valposchiavo
Socialismo religioso e nonviolenza. Da Ragaz a Gandhi
Casa Besta, Brusio, 14 maggio 2011, ore 17.30

mandalaDai Grigioni all'India e ritorno, in una conferenza della teologa Katharina Kindler.

«Sono le azioni che contano. I nostri pensieri, per quanto buoni possono essere, sono perle false fintanto che non vengono trasformati in azioni. Sii il cambiamento che vuoi vedere avvenire nel mondo.» (Gandhi)
« Cristo è più grande del cristianesimo, ed è diverso dal cristianesimo. Dio può essere là dove la religione non è, e può non essere là dove la religione è. Egli è presente dove è fatta la sua volontà in verità, libertà, umanità e amore, nella giustizia del suo Regno…»
Così scriveva Leonhard Ragaz (Tamins 1868 - Zurigo 1945), teologo, giornalista, ma soprattutto figura chiave del movimento internazionale del socialismo religioso.
Partendo dal profondo messaggio di Ragaz, la teologa Katharina Kindler, già pastora a Brusio e traduttrice assieme a Sandra Dotti dei pensieri del teologo grigione* per Uomini e Profeti di RAI 3, terrà una conferenza sull’insegnamento biblico applicato nella quotidianità.
L’incontro sarà strutturato in tre parti. Alla presentazione dei principi del socialismo religioso - attraverso l’ascolto dell’emissione di Paolo Ricca e Gabriella Calamore, sopra citata - seguirà una riflessione sulle resistenze della comunità cristiana nei confronti di questa lettura del messaggio biblico.
Di seguito Kindler racconterà e mostrerà immagini delle scuole Assefa di Tamil Nadu, nell’India del Sud, visitata recentemente. Assefa pratica con i contadini che lavorano al recupero della terra e con le tantissime scuole, la nonviolenza secondo Gandhi. Per Kindler è stata una scoperta capire che questa nonviolenza, insegnata da Gesù nel Discorso della Montagna, dove dice «…fate anche agli altri tutto quel che volete che essi facciano a voi; così comanda la legge di Mosé e così hanno insegnato i profeti» Mat. 7,12 è praticabile.
I poveri in India, eredi di un’antica cultura, delle loro religioni e dell’insegnamento di Mahatma Gandhi, che costituisce la filosofia guida di Assefa, mettono in prassi cose che le chiese cristiane non sono riuscite a realizzare.
Ragaz, Gandhi e Assefa mostrano difronte alle guerre e alla loro eterna prassi, che una cultura alternativa è possibile e viene realizzata.
Scrisse Gandhi: «Sono le azioni che contano. I nostri pensieri, per quanto buoni possono essere, sono perle false fintanto che non vengono trasformati in azioni. Sii il cambiamento che vuoi vedere avvenire nel mondo.»
*La traduzione di Gedanken von Leonhard Ragaz (Berna, 1951) è contenuta in KINDLER, K.: La Pastora smarrita. Appunti dalla tenerissima Valle 2005-2010. Poschiavo, 2010.
 

Calendario eventi

grigionitaliano.ch