Nuova operatrice culturale per la Pgi Moesano
Passaggio di testimone, 25 agosto 2019, ore 16.00,  Santa Maria in Calanca

Schermata 2019-07-02 alle 17.04.59

La Pro Grigioni Italiano è lieta di annunciare l’assunzione di Giulia Pedrazzi nelle vesti di operatrice culturale per il Centro regionale del Moesano. Sarà presentata ufficialmente a fine agosto e inizierà il suo incarico dal primo settembre.

 

Giulia si è laureata in storia e geografia nel 2006 presso l’Università di Zurigo. Dal 2010 al 2019 ha conciliato l’attività di redattrice presso il Dizionario storico della Svizzera a quella di storica indipendente, pubblicando contributi sull’emigrazione dei fornaciai malcantonesi, sul mutuo soccorso nel Locarnese e, prossimamente, sui servizi pubblici industriali del Bellinzonese.
Interessata alla storia dei luoghi e dei suoi abitanti, ha collaborato a vari i progetti di salvaguardia e divulgazione del sapere storico e del patrimonio culturale locale. È inoltre stata responsabile degli itinerari etnografici del Museo di Val Verzasca nonché iniziatrice del progetto Le Camminostorie, con cui promuove passeggiate guidate alla scoperta dei luoghi del vivere quotidiano a Bellinzona e dintorni.
Ha già collaborato con la Pgi per la catalogazione dell’archivio a Coira e ha inventariato il lascito Boldini della Pgi Moesano nel 2017. Conosce la realtà del Grigionitaliano e la sua indole curiosa e propositiva potrà apportare uno sguardo complementare su Mesolcina e Calanca, utile per i compiti che la promozione della lingua e della cultura italiana implicano.


Auguriamo buon lavoro a Giulia, che potrete incontrare il 25 agosto 2019, in occasione della visita guidata a Calanca Exhibit (ore 16.00 in Santa Maria in Calanca), organizzata per sostenere la mostra e per sottolineare il passaggio di testimone tra Aixa e Giulia.

Ad entrambe auguriamo piena soddisfazione nei loro nuovi ruoli.


Comitato Pgi Moesano

 

Calendario eventi

grigionitaliano.ch