Attualità culturale della Pgi Coira
Da gennaio ad inizio marzo 2020 la Pgi Coira propone tre appuntamenti

Schermata 2020-01-16 alle 11.35.52

In programma c’è una serata dedicata alla poesia contemporanea con l’attrice teatrale Stefania Mariani, la presentazione del volume di storia locale «Poschiavo nei nomi» e l’incontro con il pedagogista e scrittore Sergio Devecchi, autore di un toccante racconto autobiografico.

Il programma culturale 2020 della Pgi Coira inizia martedì 21 gennaio alle ore 19.30 presso la Kanti Plessur con POETICA-MenteCuore di e con Stefania Mariani, per la regia di Jean-Martin Roy e con fotografie di Simone Casetta. Si tratta di uno spettacolo fuori dal teatro, costruito in una stanza, che dà vita ad un mondo poetico fatto di oggetti, parole e volti che invitano lo spettatore a farsi coinvolgere. Sarà un viaggio esclusivo tra i testi di poeti grigionesi come Andrea Paganini, Remo Fasani, Rodolfo Fasani, Gerry Mottis e Annamaria Pianezzi-Marcacci, degli autori ticinesi Giorgio Orelli, Giovanni Orelli e Fabio Pusterla, e di alcuni scrittori italiani. Si prega di annunciare la propria presenza ai recaptiti sottostanti, dato che i posti per questo spettacolo sono limitati. *

Il volume di recente pubblicazione «Poschiavo nei nomi», edito dalla Società Storica Val Poschiavo, sarà invece presentato lunedì 10 febbraio alle ore 18.00 presso la Biblioteca cantonale dei Grigioni. Da dove vengono i nomi delle strade di Poschiavo? Come si sono trasformati nel tempo? E cosa ci dicono della cultura, della tradizione e del pensiero del tempo che li ha visti nascere ed evolvere? Queste sono le domande cui il libro a cura dei ricercatori Fernando Iseppi, Alessandra Jochum Siccardi e Pierluigi Crameri dà delle risposte.

Il pedagogista e scrittore Sergio Devecchi sarà infine ospite della Pgi Coira lunedì 2 marzo alle 18.00 presso la Biblioteca cantonale dei Grigioni. L’autore presenterà il suo racconto autobiografico intitolato «Infanzia rubata: la mia vita di bambino sottratto alla famiglia». Il testo di Devecchi, recentemente tradotto in italiano dal tedesco, si collega al delicato tema delle «misure coercitive a scopo assistenziale» condotte in Svizzera per decenni. Nato come figlio illegittimo, Sergio Devecchi è una delle 15mila vittime degli internamenti coatti, una vergogna svizzera protrattasi fino al 1981.

La Pgi Coira annuncia inoltre che dal 1° gennaio 2020 è entrata in carica nelle vesti di operatrice culturale Arianna Nussio. Originaria di Brusio e laureata in storia dell’arte, Arianna succede a Fabiana Calsolaro, che ha svolto il lavoro di operatrice culturale per la Pgi Coira nel corso degli ultimi tre anni.

Si anticipa che nella seconda metà di marzo si terranno lo spettacolo teatrale del Coro italiano (19 marzo) e l’assemblea sociale abbinata alla prima proiezione assoluta del film-documentario intitolato «Radici - Luoghi del Grigionitaliano nello scambio intergenerazionale» (25 marzo), nato dal progetto sovraregionale che unisce i Centri regionali della Pgi.

Il programma dettagliato è consultabile alla pagina www.pgi.ch/coira in prossimità degli eventi.

*Prenotazioni: coira@pgi.ch - Tel. 081 252 86 16

 

 

 

 

Calendario eventi

grigionitaliano.ch