«Fratelli neri» - Gerry Mottis
Coira, Kanti Plessur, Aula C101, giovedì 28 gennaio 2016, ore 20.00

Mottis-CoiraSettembre 1943: dai vagoni della ferrovia BM scendono una ventina di internati neri, provenienti dal Senegal e fuggiti dalla prigionia dei nazisti in Libia, che stazionano per qualche giorno al collegio Sant'Anna di Roveredo. Questo lo sfondo generale del primo romanzo storico di Gerry Mottis, edito da Dadò (2015)

Una storia inedita, una trama ricostruita tramite una capillare ricerca d'archivio, che ci verrà presentata dall'autore e dal regista svizzero-algerino Mohammed Soudani, che sta lavorando all'idea di trasformare questa storia in un film.

Qui nessuno è malvagio. Sono solo curiosi. Forse un po’ invadenti. Ma non vi è differenza alcuna tra nessuno di voi. Neri, bianchi, ebrei, politici, contrabbandieri, soldati, ladri, assassini. Qui siete tutti nella carità di Dio.

Gerry Mottis (1975) ha studiato Letteratura italiana all'Università di Friburgo e da diversi anni insegna presso le scuole medie di Roveredo e diverse scuole professionali del Sopraceneri. È stato redattore del «Bollettino scolastico grigione» e dell'Almanacco del Grigioni Italiano dal 2010 al 2015, e collabora attualmente con diverse riviste letterarie e di pedagogia scolastica. La sua raccolta Oltre il confine e altri racconti è stata pubblicata dalla Collana letteraria Pgi nel 2011, seguita dalla raccolta poetica Altri mondi (Dadò, 2012) e ora da Fratelli neri (Dadò, 2015) nonché da diversi racconti per le Edizioni svizzere per la Gioventù; il suo impegno nel campo letterario si era cionondimeno già reso tangibile in precedenza con le raccolte di poesie Sentieri umani (2001) e Un destino una nostalgia (2006), con la raccolta di racconti surreali Il boia e l'arcobaleno (2006) e con le commedie teatrali Deus Ex (2007) e All'inizio (... e alla fine) c'era il Verbo (2008).

Per informazioni: coira@pgi.ch / 078 893 65 53 (Paolo Fontana)

 

Calendario eventi

grigionitaliano.ch