Il Coro italiano di Coira presenta «Il povero Piero»
Coira / Grono / Poschiavo / Vicosoprano, marzo-aprile 2014

Coroitaliano-PoveroPiero

Il giovane gruppo del Coro italiano di Coira si cimenta quest’anno nella commedia «in tre atti e un prologo» Il povero Piero di Achille Campanile, che verrà portata in scena, come d’abitudine, a Coira e ai «quattro angoli» del Grigionitaliano.


L’opera
Il povero Piero fu pubblicato da Campanile per la prima volta nel 1959 sotto forma di romanzo e solo più tardi in veste di commedia teatrale. Le vicende dei personaggi si dipanano intorno alla morte (presunta o reale?) del «povero Piero», dando vita a una serie continua di equivoci e situazioni paradossali, svelando in maniera pungente, satirica ed esilarante le ipocrisie che ruotano intorno alla morte e offrendoci – tramite questo esempio italiano di «teatro dell’assurdo» (benché l’autore abbia ripudiato questa definizione che lo accostava a Beckett e Ionesco) – una profonda riflessione sulla nostra esistenza terrena.
 
Programma delle rappresentazioni
 
Coira, Scuola cantonale grigione, stabile Plessur       13 marzo 2014   ore 20.30
Grono, Sala multiuso                                                 15 marzo 2014   ore 20.30
Poschiavo, Palestra                                                   29 marzo 2014   ore 20.30
Vicosoprano, Palestra                                                  4 aprile 2014   ore 20.30
 
Il Coro italiano

In scena: Ramona Sala - Luca Fanconi - Laura Stoll - Annina Raselli - Robin Pellanda - Danilo Menghini - Teseo Albertini - Oriana Albertini - Dan Miranda - Matteo Tuena - Raffaella Gurini - Lucie Prêtre - Mattea Zala - Marta Cereghetti - Manuel Stoll - Lorena Zanetti - Sonia Forni - Alice Isepponi - Milena Menghini - Laila Costa - Geo Forni - Dennis Pellanda - Alex Zanetti - Sabrina Cao - Davide Ferrari
Dietro la scena: Davide Bottelli - Enrico della Valle - Riccardo Valenti - Davide Ferrari - Federica Rossi - Milena Guadagnini

L’Autore
Scrittore di narrativa e di teatro, giornalista e critico televisivo, Achille Campanile nasce a Roma nel 1899. Con le sue opere ha percorso quasi tutto il Novecento, cogliendo con sguardo ironico il cambiamento e il rinnovamento della nostra società. Dopo gli esordi, negli anni Venti, in piena epoca fascista, come giornalista, inizia a scrivere le prime commedie, nelle quali prevale il gusto per i giochi di parole e le atmosfere surreali. Autore di romanzi (vince due volte il Premio Viareggio) e racconti, trascorre la vita tra Roma e Milano fino a trasferirsi negli ultimi anni a Lariano, nei pressi di Velletri, dove muore nel 1977.

 

 

 

 

Calendario eventi

grigionitaliano.ch