Guido Giacometti, poeta e altro
Domenica 26 gennaio 2020, ore 16, Ciaesa Granda.

desk-1869579 1920

Un uomo, un mondo di poesie e molto altro. Un pomeriggio per ricordare il poeta Guido Giacometti, insieme ad alcune persone a lui molto care.

Nel 2019 è deceduto a Milano Guido Giacometti: contadino, poeta, direttore della Banca Cantonale a Vicosoprano, attivo per anni nella Società culturale della Bregaglia, una delle migliori voci nel coro virile di Bregaglia. Nato a St. Moritz nel 1930, ha vissuto in Bregaglia fino al suo esilio volontario nel 1993. Nel 1961 pubblicò Veglie, la sua prima raccolta poetica. Molte però sono state le pubblicazioni di suoi racconti e poesie, per esempio nel Periodico Bregagliotto, nella Voce delle Valli, sull’Almanacco dei Grigioni e sui Qgi. 

 
La Pgi Bregaglia ha deciso di omaggiare Guido Giacometti con un pomeriggio aperto al pubblico, dove tre persone a lui care, Lucrezia Gianotti Bischoff, Diego Giovanoli e Gian Andrea Walther parleranno di lui, leggendo anche alcuni dei suoi commoventi testi. Vi aspettiamo dunque per ricordarlo e ascoltare ancora il suono delle sue parole domenica 26 gennaio alle ore 16, presso la Ciaesa Granda. 
 
In attesa di incontrarvi, vi lasciamo con una sua poesia, tratta da Trasparenze, pubblicato nel 2004, con illustrazioni di Piero Del Bondio. 
 
Abbassa la tua testa,
le tue palpebre abbassa, 
dammi la tua mano. 
 
Non chiedermi chi sono,
anche il mio nome, ora, 
non ha posto. Sento che sei, 
senti che sono e basta.
 
Ora lo stridere, è quasi
troppo vivace, dei grilli, 
ora che il sonno
sta per portarti via. 
 
-Signore- io vi lascio soli. 
Io ritorno un poco al mio lavoro. 
 
 

Per maggiori informazioni:


pgi@bregaglia.ch

 

Calendario eventi

grigionitaliano.ch