Concerto del Trio Segantini
Chiesa San Lorenzo, Soglio, venerdì 5 luglio 2019, ore 20.30

segantini la natura

Un concerto dedicato al trittico della natura di Segantini. Arte e musica si fondono per una serata incantata a Soglio. L'ispirazione di un compositore e la classicità di un repertorio adatto a ogni orecchio.

Venerdì 5 luglio alle ore 20. 30 presso la chiesa San Lorenzo di Soglio, il trio Segantini ci allieterà con un concerto che si collega alla mostra di Segantini, inaugurata per questo 2019 alla Ciäsa Granda. Nel programma di questo trio, formato da violoncello, clarinetto e pianoforte, verranno proposti brani di diversi autori di varie epoche.
Il brano più significativo e connotativo del concerto sarà di Jürg Hanselmann (1960), 2° trio per Clarinetto, Violoncello e Pianoforte “Alpentriptychon”. Il compositore Jürg Hanselmann spiega:
"Ho composto questo trio quasi due anni dopo il primo, ad agosto 2017. L'ispirazione per questo è stato il famoso trittico alpino di Giovanni Segantini, che mi ha affascinato e toccato per anni. La mia ammirazione per questi tre dipinti unici (le ultime creazioni di Segantini), che sono esposti nella sala a cupola appositamente progettata del Museo Segantini di St. Moritz, e la fondazione del Trio Segantini, mi hanno motivato a creare questa composizione. "

Ci si potrà allietare anche con Ludwig van Beethoven (1770-1827). Trio op.11, Si bemolle maggiore “Gassenhauer-Trio”. Verrà eseguito il terzo movimento del trio, un Andante cantabile, costituito da una serie di variazioni  che preannunciano la grandiosa ricerca sulle tecniche di questo genere compositivo, approfondita dal maestro negli ultimi anni di vita. Il tema con variazioni è tratto dal terzetto “ Pria ch’io l’impegno”, un brano popolare dell’opera comica “L’amor marinaro”  di Joseph Weigl.  La prima esecuzione è avvenuta il 15 ottobre 1797 nel teatro di corte viennese e già all’epoca l’opera riscosse un grande successo.

Sarà poi la volta di  Nino Rota (1911-1979)  Trio per Clarinetto, Violoncello e Pianoforte.
The Clarinet Trio (1973) è una tra le ultime opere di Nino Rota (1911-1979).
Molti hanno familiarità con Nino Rota come compositore di musica da film. Le sue composizioni per "Il Padrino" con Marlon Brando, "Il Gattopardo" con Burt Lancaster, "La Strada", "La dolce vita" e i più celebri  film di Fellini, lo hanno reso famoso in tutto il mondo. Il suo trio di clarinetti, tuttavia, è un'escursione notevole nel genere della "musica seria". Melodie orecchiabili e passaggi circensi si alternano in modulazioni a volte audaci.

Per concludere il trio Segantini proporrà  Astor Piazzolla (1921-1992)  Tre tanghi.
Astor Piazzolla era un suonatore e compositore bandoneon argentino. È considerato il fondatore del tango nuevo, un'evoluzione del tango tradizionale.
"La muerte del angel" è un tango che ha originariamente scritto per una commedia.
"Oblivion" è un tango lento da tempo diventato un pezzo da concerto classico.
"Primavera Portena" deriva dal ciclo "Le quattro stagioni di Buenos Aires". Piazzolla, con questa composizione,  mostra come appaiono le stagioni nell'emisfero meridionale della terra. Ha creato con esso la controparte latinoamericana delle stagioni di Antonio Vivaldi.

I MUSICISTI

Jürg Hanselmann, pianista e compositore svizzero, ha conseguito il diploma di solista per presso il Conservatorio di Berna. Ha tenuro concerti in Europa e negli Stati Uniti, registrazioni radiofoniche e cinematografiche e numerose produzioni di CD - incluse le opere pianistiche complete di Josef Rheinberger Come compositore Jürg Hanselmann è emerso con pianoforte, musica da camera, opere corali e orchestrali,

Katharina Weissenbacher, violoncellista austriaca ha completato la sua formazione artistica e pedagogica presso le scuole di musica di Colonia, Lubiana, Würzburg e Zurigo. Dal 2012 svolge attività di ricerca nell'area del jazz presso l'Università di Musica di Graz Insegna violoncello parallelamente alle sue attività di ricerca presso la scuola cantonale di Sargans e le scuole di musica Appenzell e Gossau SG. Si esibisce anche come solista ed è attiva in diverse formazioni di musica da camera.

Franco Mettler ha studiato musica presso la Scuola di Zurigo, dove ha completato i suoi studi con il diploma in clarinetto. Ha continuato i suoi studi presso il Conservatorio Sweelinck di Amsterdam con particolare attenzione al clarinetto basso e alla musica contemporanea. Ha anche continuato la sua formazione presso la Jazzschule St.Gallen.
Nel 1999 ha ricevuto una borsa di studio dal cantone dei Grigioni e nel 2007 ha ricevuto il riconoscimento dalla città di Coira. Franco Mettler è un membro della "kammerphilharmonie graubünden" e lavora come musicista freelance.  

Il prezzo del biglietto per assistere al concerto è di 20 Franchi.
Per maggiori informazioni scrivere a: bregaglia@pgi.ch

 

Locandina

 

Calendario eventi

grigionitaliano.ch