Giacometti en passant: «Incontri ravvicinati del terzo tipo»
Casaccia, Casa Gadina, mercoledì 6 gennaio 2016, ore 20.15 - Castasegna, Villa Garbald, venerdì 8 gennaio, ore 20.15 

CloseEncountersPrimo appuntamento del 2016 con il Cinema un giorno al mese di Pgi@Garbald e terzo appuntamento della rassegna Giacometti en passant, che tocca questa volta il genere fantascientifico.


Incontri ravvicinati del terzo tipo, film del 1977, è uno degli autentici capolavori e, in qualche modo, dei nobili capostipiti del genere fantascientifico. Regia, soggetto e sceneggiatura sono tutti di uno Steven Spielberg poco più che trentenne, che si mostra però già straordinariamente a proprio agio nella realizzazione di un vero e proprio kolossal. Gli incontri ravvicinati del terzo tipo da cui il film prende nome sono quelli nei quali, secondo la classificazione dell'ufologo Josef Allen Hynek, all'avvistamento UFO si accompagna quello di esseri viventi. Lo stesso Hynek collaborò al film in veste di consulente e vi ebbe un piccolo cameo.

Roy (Richard Dreyfuss) è protagonista di un incontro ravvicinato con gli alieni insieme ad alcuni poliziotti. Ne rimane sconvolto e da quel momento gli alieni si fanno ancora più vicini a lui, fino al punto di rapire il suo figlio Barry. Successivamente, attraverso una serie di messaggi codificati sotto forma di note musicali, gli alieni comunicano agli uomini che intendono organizzare con loro un incontro...

Il film ebbe un grande successo di pubblico e vinse numerosi premi a carattere nazionale e internazionale. Lo scrittore Ray Bradbury, autore di Cronache Marziane e di Farenheit 451, ebbe a dire che si trattava del miglior film di fantascienza mai realizzato.

L'ispirazione giacomettiana, in questo caso, è qualcosa di più di una congettura. Carlo Rambaldi, artista che collaborò agli effetti speciali del film, afferma di aver realizzato le figure degli alieni pensando alle sculture di Alberto Giacometti.

Una curiosità: nella pellicola una piccola parte spetta anche al famoso regista François Truffaut. 

L'ingresso, come d'abitudine, avrà un costo di 5 franchi.

Informazioni: bregaglia@pgi.ch / Tel. +41 (0)81 822 17 11 (Maurizio Zucchi)

 

Calendario eventi

grigionitaliano.ch