La Società Culturale di Bregaglia nasce nel 1942 mentre si costituiscono le varie sezioni della Pro Grigioni Italiano. Per motivi vari fino al 1986 si limita a riconoscere la Pgi quale organo cappello per la distribuzione dei contributi federali e cantonali e collaborando alle sue pubblicazioni: «Almanacco del Grigioni Italiano» e «Quaderni grigionitaliani».
Acquista la Ciäsa Granda, antica casa patrizia degli Stampa, che diventerà importante punto di riferimento in relazione a tante attività della società ed è proprietaria dell’Archivio storico con sede nel Palazzo Castelmur a Coltura, dell’Esposizione artigianale di Soglio, della sala Giacometti-Varlin, integrata nel museo Ciäsa Granda a Stampa e dell’Atelier di Giovanni e Alberto Giacometti.
Dal 1986 la Società culturale è a pieno titolo «sezione di valle» della Pgi come Valposchiavo e Moesano. Dal 2008 il programma culturale è curato da un operatore.
Lo scopo che si prefigge è quello da un canto di salvaguardare e coltivare e dall’altro di incentivare e promuovere la cultura locale e regionale con interventi, manifestazioni e collaborazioni, sempre in un’ottica di qualità e apertura.

 
 
Comitato
Bruna Ruinelli, presidente
Samuel Salis, vicepresidente/attuario
Freni Giovanoli, cassiera
Menga Negrini, assessore
Arnout Hostens, assessore
 
Contatti
Pgi Bregaglia
7608 Castasegna
 
Tel. +41 (0)81 822 17 11 
Email: bregaglia@pgi.ch
http://bregaglia.pgi.ch

Operatore culturale
Maurizio Zucchi

 

Calendario eventi


Amici della Pgi

Diamo voce ai volontari

RenataGiovanoli12
Renata Giovanoli

Per me la Pgi è...

l'organo che avvicina le quattro valli che sono geograficamente lontane.